Progetti

progetti

Topografia


La Fotogrammetria aerea classica è una tecnica di rilievo che consente di ottenere informazioni metriche (forma  e posizione), di oggetti tridimensionali (terreno,  edifici     ecc…), mediante interpretazione e misura di immagini fotografiche ottenute con macchina da presa montata su un velivolo (nel nostro caso un  APR), che riprende il territorio sottostante.

Da oggi è possibile rilevare e catalogare ampie zone di territorio con un grado di precisione e di dettaglio simili a quelli della topografia tradizionale eseguita con la strumentazione a terra, ma in tempi molto più rapidi ed acquisendo una quantità significativamente superiore di informazioni territoriali.

Questo è possibile attraverso le riprese fotografiche eseguibili a bassa e bassissima quota (da  qualche  decina  di   metri   da   terra)   mediante l’uso di Droni  radiocomantati  a  pilotaggio  remoto,  sistemi  pratici  e  affidabili  che aprono prospettive impensabili fino a pochi anni fa.


Esempi di utilizzo


·Cartografia tecnica, tematica, catastale ed ortofotografica

·Data base topo cartografici territoriali e ambientali

·Riprese in luoghi non accessibili a seguito di calamità naturali

(esondazioni,  terremoti,  frane,  ecc…)

·Individuazione di discariche abusive, piantagioni illegali

·Controllo abusi edilizi

·Elaborazione mappe dei rischi (Caduta  alberi malati,  frane,  ecc ..)


Generazione di Ortomosaico georeferenziato


(A SEGUITO  DI FOTOGRAMMETRIA AEREA)


Le immagini in formato GeoTIFF, acquisite mediante APR, sono normali immagini TIFF che però contengono al proprio interno tutte le informazioni utili per la corretta georeferenziazione (immagini georeferenziate  raster).

Esse possono essere visualizzate direttamente utilizzando qualsiasi tool che supporti  TIFF,  ma  possono  anche  essere  utilmente  usate  da  qualsiasi applicazione GIS.

Il marker a terra messo in evidenza con le fotografie aeree e correlato con il sistema di coordinate GPS, consente di georeferenziare l’ortofoto in un qualunque sistema di coordinate; poiché l’ortofoto georeferenziato risulta parametrizzato “metricamente”, è possibile utilizzarlo in scala sovrapponendola ad esempio agli elaborati di progetto o ad una carta o mappa tematica (catastale,  di franosità,  di uso del suolo,  geologica,  ecc…).

E’  possibile  visualizzare i  risultati  del  rilevamento in  Google  Earth  e  su Google Maps, e altre applicazioni.

Ondevisive è dotata di un APR DJI Matrice 100, equipaggiato con camera Zenmouse X3 la quale permette di effettuare rilievi aereo fotogrammetrici con accuratezza relativa.

L’accuratezza relativa è la misura di come i punti sono posizionati relativamente uno con l’altro in un modello ricostruito (in  un’ortofoto  o  in  un D.S.M.).

L’accuratezza assoluta invece si riferisce alle differenze tra tra la posizione dei punti nel modello ricostruito e la loro effettiva posizione sulla terra, prevede quindi l’utilizzo di una stazione totale. Solitamente questo tipo di rilievi vengono utilizzati in caso di realizzazione di infrastrutture.

In molti casi potrebbe non interessare che i punti rilevati stiano proprio dove dovrebbero stare, vengono comunque misurati volumi, distanze, dislivelli.

SEGUICI

CONTATTI

Via XXV Aprile, 5

22044 Inverigo (CO)

Tel: 031/609910

© Copyright 2018. All Rights Reserved.